Digitalizzazione e compressione (head end)

Per il “cuore” della rete sono stati utilizzati encoders Tandberg E5710 in multiplexing  statistico utilizzanti la configurazione spare (n+n) e multiplexers Tandberg ridondati in configurazione 1+1. IL multiplexing statistico consente un uso estremamente efficiente della banda, in quanto riesce ad attribuire in modo dinamico, e quindi in base all’immagine attuale da comprimere, la quantità di banda da destinargli.

La sincronizzazione dei segnali è realizzata da ricevitori GPS Onetastic con doppia sezione radio, doppia antenna e doppio alimentatore, che alimenta un SFN adapter Enensys in configurazione ridondata 1+1 con hitless switch. Tale apparecchiatura consente di garantire la sincronizzazione in ogni momento e all’occorrenza di poter effettuare manutenzione senza dover spengere la rete. La mancanza di riferimento di sincronizzazione, infatti, porterebbe ogni apparato a divenire interferente rispetto a quelli adiacenti, poiché operanti tutti sulla stessa frequenza, e quindi ad annullarsi reciprocamente.
L’alimentazione degli apparati principali e quelli di scorta viene fornita da gruppi di continuità diversi alimentati da linee elettriche diverse.